Open1Esperienza conclusa positivamente per un gruppo di bambini delle classi quinte di scuola primaria dell’Ic Tortona A. I piccoli volenterosi studenti hanno partecipato al corso d’inglese “Open to the world” organizzato dall’Istituto e finanziato grazie ai fondi FSE-PON per il “Miglioramento delle competenze di base”. Le lezioni sono cominciate il 18 Giugno e sono terminate il 22 per 7 ore al giorno, dalle 9 alle 16, con un’ora per il pranzo fornito dal servizio di catering di un bar della zona. Una ventina di alunni, guidati dall’esperto madrelingua Ashling Moressa e supportati dalle maestre Maccarini e Bonadeo,

hanno preso parte a moltissime attività laboratoriali finalizzate all’apprendimento della lingua inglese e, più in generale, ad una preparazione di un percorso di vita orientato all’Europa e al mondo intero. Durante una prima parte della mattinata (Let’s play together) i bambini venivano invitati a interagire attraverso giochi che si svolgevano all’aperto, ad esempio “Flag” (il nostro “Ruba bandiera”) o Alphabet Hop (il salto dell’alfabeto, simile al nostro “Campana”). Molto apprezzato è stato un gioco sulle parti del corpo: i bambini, divisi in due squadre, dovevano di volta in volta disegnare con i gessetti colorati la sagoma di un compagno e poi, con i post-it, individuare e riconoscere le parti del corpo; ancora, “Animal footprints”- le orme degli animali, gioco in cui bisognava scegliere un animale, anche strano, e descriverlo ai propri compagni di squadra mimandolo o rispondendo  a delle domande, tutto rigorosamente in inglese. Terminate le attività ludiche, in classe si ripassava ciò che era stato fatto. Attenzione particolare è stata dedicata allo spelling: nell’aula era presente una borsa, una word bank, in cui pescare le lettere dell’alfabeto e depositare le nuove parole imparate. L’ultimo giorno è stato costruito un orologio ed i bambini hanno ripassato le ore giocando ad un Bingo particolare; ancora, hanno decorato piatti con la frutta e la verdura ed hanno costruito le lettere del loro speciale alfabeto con la pasta di sale. Infine, sono state proiettate delle slides in inglese in cui grazie a immagini e frasi semplici ma d’effetto i bambini capivano come si può sentire un bambino vittima di atti di bullismo, cosa possono fare gli amici e si insisteva sull’importanza di chiedere aiuto agli adulti. Bello è stato anche il lavoro sul libro The Jungle Book di Kipling: sono state lette alcune parti di questo grande classico, poi è stata fatta una sintesi ed ogni episodio è stata rappresentato graficamente dai bambini.

Alla fine, i bambini si sono mostrati sereni, contenti di giocare e di imparare. Quindi, a tutti, alunni di primaria e secondaria, diamo appuntamento ai corsi che partiranno il prossimo anno scolastico!

open4        Open5    

open2    open3

open6    open7